Cos'è un'otturazione?

Cos'è un'otturazione?
Col termine otturazione si intende un metodo per ripristinare la funzionalità e la forma originaria di un dente danneggiato dalla carie. Quando il dentista esegue un'otturazione, per prima cosa rimuove la carie, pulisce l'area interessata, quindi riempie la cavità pulita con un apposito materiale.

Un'otturazione contribuisce anche a prevenire un'ulteriore carie, in quanto sigilla gli spazi da cui possono penetrare i batteri. I materiali utilizzati per le otturazioni comprendono oro, ceramica, resina composita (per otturazioni dello stesso colore del dente) e amalgama (ovvero una lega di mercurio, argento, rame, stagno e a volte zinco).

Qual è la tipologia di otturazione migliore?
Non esiste un tipo di materiale ottimale per tutti i pazienti. Il materiale più adatto verrà determinato dalla portata dell'intervento da effettuare, dalla presenza di allergie a determinati materiali, dal punto della bocca in cui andrà effettuata l'otturazione e dal costo. Di seguito vengono illustrate alcune considerazioni su diversi materiali:

  • Le otturazioni in oro vengono realizzate in laboratorio su ordinazione e cementate in posizione. Gli intarsi in oro sono ben tollerati dal tessuto gengivale e possono durare per più di 20 anni. Per questi motivi molte autorità ritengono che l'oro sia il miglior materiale da otturazione. Tuttavia è spesso la scelta più costosa e richiede di sottoporsi a molte visite.
  • Le otturazioni in amalgama (argento) sono resistenti all'usura e relativamente poco costose. Tuttavia, a causa del colore scuro, si notano di più rispetto ai restauri in ceramica o composito e non vengono solitamente utilizzate in aree molto visibili, come i denti anteriori.
  • Le resine composite (plastiche) sono realizzate in modo da avere lo stesso colore dei denti, perciò vengono utilizzate quando si desidera un aspetto naturale. Gli ingredienti vengono miscelati e posizionati direttamente nella cavità, dove si induriscono. Le resine composite potrebbero non essere il materiale ideale in caso di grandi otturazioni, in quanto nel tempo potrebbero scheggiarsi o usurarsi. Inoltre possono macchiarsi a causa dell'assunzione di caffè o tè oppure del fumo e hanno una durata inferiore a quella degli altri materiali, che va solitamente da  tre a 10 anni.
  • Le otturazioni in ceramica vengono chiamate "inlay" o "onlay" e vengono realizzate in laboratorio su ordinazione e quindi fissate sul dente. Possono essere realizzate in un colore corrispondente a quello del dente e resistono alle macchie. Un restauro in ceramica solitamente riveste la maggior parte del dente. Il costo è simile a quello delle otturazioni in oro.

Se la carie o una frattura hanno danneggiato un'ampia porzione del dente, potrebbe essere consigliabile realizzare una corona protesica o capsula. Se la carie ha raggiunto il nervo è possibile trattarla in due modi: per mezzo di una devitalizzazione (in cui si rimuove il nervo danneggiato) o di una procedura chiamata incappucciamento pulpare (che prova a mantenere vivo il nervo).

Che cosa succede durante un'otturazione?
Se il dentista stabilisce la necessità di un'otturazione, per prima cosa rimuoverà la carie e pulirà l'area interessata. Quindi la cavità pulita verrà riempita con uno dei materiali sopra descritti.

Come capire se occorre un'otturazione?
Solo il dentista può determinare se vi siano carie da otturare. Durante una visita di controllo il dentista analizzerà la superficie di ciascun dente con uno specchietto.

In seguito analizzerà qualsiasi anomalia per mezzo di speciali strumenti. Il professionista potrebbe anche effettuare una radiografia panoramica completa o parziale. Il tipo di trattamento scelto dal dentista dipenderà dall'estensione dei danni causati dalla carie.


Argento Oro Bianca

Amalgama d'argento

Otturazione in oro

Otturazione bianca
(in composito)

Questo articolo vuole promuovere la comprensione e la conoscenza di argomenti generali relativi alla salute orale. Non è destinato a sostituire la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un professionista. Chiedi sempre il parere del tuo dentista, o di un operatore sanitario qualificato, per qualsiasi domanda tu possa avere riguardante una condizione medica o un trattamento.

Altri articoli

Cosa accade durante una procedura di OTTURAZIONE

  1. Anestesia locale – Potrebbe essere somministrata all'inizio della procedura per desensibilizzare l'area attorno al dente trattato.
  2. Rimozione della carie – Per eliminarla, il dentista effettua un'incisione sullo smalto usando un trapano odontoiatrico. Una volta rimossa, il dentista creerà lo spazio necessario in cui applicare l'otturazione.
  3. Mordenzatura – In caso utilizzi un materiale adesivo, il dentista effettuerà questa procedura, che prevede l'applicazione di un gel acido prima che l'otturazione venga inserita.
  4. Applicazione della resina – In alcuni tipi di otturazione, il dentista applicherà la resina e la indurirà con l'utilizzo di una speciale fonte luminosa per renderla resistente.
  5. Lucidatura – Una volta applicata l'otturazione, il dente verrà lucidato.