Prendersi cura della propria salute orale con l'invecchiamento

Grazie a buone abitudini di igiene dentale quotidiana, i denti possono accompagnarci per tutta la vita. Tuttavia, con l'avanzare dell'età la salute orale e generale cambia, comportando rischi di problemi dentali. Essere consci delle vulnerabilità portate dall'invecchiamento ci permetterà di gestire la nostra salute orale efficacemente e prevenire problemi dentali.

Rischi di carie dentaria e radicolare

La secchezza delle fauci colpisce gli anziani a causa degli effetti collaterali provocati da cure e farmaci per particolari condizioni, inclusi medicinali per disturbi cardiovascolari e cure per il cancro. Indipendentemente dal motivo che causa secchezza orale, una buona salivazione aiuta a neutralizzare batteri e acidi che possono danneggiare i denti nel tempo.

È importante che le persone anziane che soffrono di recessione gengivale sappiano che le superfici radicolari scoperte sono più morbide dello smalto dentale e, di conseguenza, più soggette a carie.

Raggiunta una determinata età, è probabile che eventuali otturazioni vadano sostituite. La carie può insorgere sotto alle otturazioni dentali fratturate, scheggiate o con perdite, perciò è importante effettuare controlli regolari dal dentista, anche quando i denti non provocano alcun dolore.

Rischi di malattie gengivali

Le persone anziane sono ad alto rischio di malattie gengivali. Se non trattate, queste possono provocare gengivite (infiammazione delle gengive) e parodontite (disturbo più grave che causa infiammazioni dell'ossatura attorno ai denti). I livelli glicemici nei soggetti diabetici possono renderli più predisposti a infezioni e comportare maggiori rischi di malattia parodontale.

È importante ricordare che non è mai troppo tardi per sostituire eventuali denti mancanti. Questi possono infatti causare l'allontanamento dei denti circostanti, creando spazi attorno alle gengive in cui residui di cibo e batteri tendono ad accumularsi e a creare un habitat ideale per l'insorgenza di infezioni gengivali.

Prendersi cura della salute orale

Andare regolarmente dal dentista per dei controlli può aiutare a prevenire potenziali problemi ai denti. Placca e tartaro possono causare malattia parodontale e per rimuoverli serve una pulizia dentale professionale. A casa, è importante lavare i denti due volte al giorno con uno spazzolino morbido. Se l'artrite lo rende difficile, il proprio dentista può consigliare degli strumenti speciali che facilitano lo spazzolamento. Chi ha difficoltà nel passare il filo ogni giorno, ha a sua disposizione strumenti per la pulizia interdentale o porta-fili.

Altre buone abitudini da seguire

L'igiene orale non vale solo nello studio dentistico e in bagno. Una buona idratazione è fondamentale per combattere la secchezza delle fauci. Utilizza sostituti della saliva, mastica gomme senza zucchero e rivolgiti al tuo dentista se eventuali farmaci assunti rendono la bocca secca.

Come probabilmente già consigliato dal medico, è importante mangiare alimenti salutari a basso contenuto di zuccheri e ricchi di fibre.

Mark Twain sosteneva che l'invecchiamento fosse un problema solo nella nostra testa: se non ci pensiamo, il problema non esiste. Tuttavia, con il passare dell'età la salute orale può essere un vero problema. Comprendendo bene il modo in cui l'invecchiamento sottopone i nostri denti a determinati rischi, possiamo collaborare con il dentista per prevenire disturbi di salute orale e far sì che i denti possano accompagnarci per tutta la vita.

 

Altri articoli

Disturbi comuni negli ADULTI DAI 55 ANNI IN SU

  • Malattie gengivali – Sono gravi disturbi che insorgono quando il tessuto gengivale che circonda i denti si infetta a causa di accumuli di placca su denti e gengive. Il primo stadio consiste nella gengivite, individuabile dalla presenza di rigonfiamenti, arrossamento e sanguinamento delle gengive. Le malattie gengivali interessano le persone più grandi per vari motivi, tra questi la mancanza di buone abitudini di igiene orale instaurate nel corso della vita, che porta all'accumulo di placca su denti e gengive.
  • Carie dentaria o radicolare – Negli adulti, la carie dentaria o radicolare può insorgere a causa della recessione gengivale anche dopo i 55 anni. Quando si avanza con l'età, è importante pulire bene gengive, denti e radici dentali scoperte per rimuovere placca e residui di cibo dalla bocca.
  • Sensibilità dentale – Sarà capitato a tutti di bere un bel bicchiere d'acqua ghiacciata e subito dopo provare un breve stimolo doloroso o un formicolio sui denti. Sono diversi i fattori che causano sensibilità dentale, tra cui lavare i denti troppo vigorosamente con uno spazzolino dalle setole dure, erosione dello smalto e denti fratturati o incrinati.

Argomenti correlati alla SALUTE ORALE DAI 55 ANNI IN SU