Come posso prendermi Cura dei miei Denti in età Adulta?

Come prendersi cura dei denti in età adulta
Il segreto per avere una bocca sana e un sorriso brillante anche in età adulta è  seguire un’accurata igiene orale. Anche gli adulti sono soggetti alle carie, così come a disturbi gengivali che a loro volta possono portare a problemi più seri. 

Anche in età adulta è importante:

  • Rimuovere quotidianamente la placca (deposito di batteri sulla superficie dei denti) spazzolando i denti i due volte al giorno con un dentifricio fluorato elemento essenziale per la prevenzione della carie

  • Usare il filo interdentale quotidianamente per rimuovere la placca tra i denti, prima che si trasformi in tartaro. Una volta che il tartaro si è formato può essere rimosso solo con la pulizia professionale.

  • Limitare i cibi contenenti zucchero e amido, es. merendine. Maggiore è la frequenza deglispuntini ricchi di zuccheri maggiore è il rischio di carie a causa della produzione di acidi da parte dei batteri che attaccano lo smalto dei denti.

  • Visite regolari di controllo dal dentista. Almeno 2 volte l’anno se non si hanno problemi specifici.

Quali sono i disturbi del cavo orale che possono colpire un adulto?
Nonostante una appropriata pulizia dei denti e l'uso regolare del filo interdentale, in età adulta, si possono presentare problemi di salute orale. Fortunatamente il dentista nella maggior parte dei casi può curare i problemi insorti.

  • I disturbi gengivali in fase iniziale sono ancora reversibili. Gengive arrossate e gonfie o che sanguinano quando vi spazzolate i denti sono tra i principali sintomi: In caso si manifestino questi sintomi si consiglia di recarsi dal proprio dentista prima che il problema peggiori, poichè i disturbi gengivali in stato avanzato possono portare fino alla perdita dei denti.

    La salute delle vostre gengive condiziona il vostro benessere generale. Studi recenti hanno evidenziato un possibile collegamento tra la parodontite (disturbi gengivali) e altre malattie quali il diabete, disturbincardiovascolari e un possibile collegamento con le nascite premature. Per prevenire i disturbi gengivali prima di tutto occorre seguire semplici regole di igiene orale: lavarsi i denti due volte al giorno , usare regolarmente il filo interdentale e andare dal dentista ogni sei mesi per la pulizia.

  • La carie intorno ad otturazioni già presenti (chiamate carie dello smalto ricorrenti) e la carie della dentina, sono molto diffuse e possono anche aumentare nell’adulto. Quindi è importante continuare, anche col passare degli anni, a seguire una’accurata igiene orale.ed effettuare visite regolari di controllo dal dentista.

  • Con il progredire dell'età anche l' ipersensibilità della dentina può diventare un problema. Con il passare del tempo le gengive tendono naturalmente a recedere, scoprendo zone dei denti non protette dallo smalto e che lasciano scoperta la dentina un tessuto molto più “morbido” dello smalto. Queste zone sono particolarmente sensibili a cibi e bevande fredde e calde. In casi molto gravi anche l'aria fredda, così come la sensibilità a bevande dolci o aspre e al cibo, possono essere causa di dolore. Se soffrite di tali disturbi, provate ad utilizzare un dentifricio specifico per denti sensibili. Se il problema persiste, chiedete consiglio al vostro dentista, poiché l' ipersensibilità della dentina potrebbe anche essere un indicatore di altri disturbi quali come carie o un dente fratturato o rotto.

  • Le capsule sono utilizzate per rafforzare e proteggere i denti danneggiati. La capsula copre completamente il dente danneggiato. Inoltre a capsula può essere utilizzata per migliorarne l'aspetto estetico, la forma o l'allineamento. Gli impianti e i ponti vengono utilizzati per rimpiazzare un dente mancante. Gli impianti odontoiatrici sostituiscono uno o più denti o sono utilizzati per attaccare dentiere parziali o totali. I ponti invece vanno a  coprire lo spazio dove mancano i denti. I ponti sono cementati al dente naturale o a impianti vicino allo spazio vuoto

Come rendere i denti più bianchi?
La pulizia professionale effettuata presso lo studio dentistico è in grado di eliminare le macchie esterne provocate dal cibo e dal fumo, mentre  un dentifricio sbiancante aiuta a mantenere il risultato ottenuto e a rimuovere le macchie più lievi e superficiali . Se le macchie sono presenti da anni, si può ricorrere allo sbiancamento professionale.

Le macchie interne possono essere sbiancate o coperte. Ognuno di questi metodi è valido, il vostro dentista vi consiglierà il trattamento più appropriato a seconda dei vostri denti e del risultato che volete ottenere.

Quale effetti ha la dieta che seguite sulla salute orale?
Oltre ad avere un effetto generale sulla vostra salute, una nutrizione appropriata è indispensabile per la salute dei vostri denti e delle gengive. Seguire una dieta bilanciata fornisce ai vostri denti e al tessuto delle gengive gli elementi nutritivi e i minerali che li rendono forti e resistenti alle infezioni che favoriscono le malattie gengivali. Inoltre, i cibi ricchi di fibre quali la verdura e la frutta aiutano a tenere puliti i denti e i tessuti. Il cibo soffice e appiccicoso rimane tra i denti e nelle scanalature favorendo la deposizione della placca.

Ogni volta che si cosumano cibi o bevande contenenti zuccheri e amidi i batteri della placca producono acidi che attaccano i denti (per 20 minuti o più) causandone la perdita di minerali che potrebbe portare alla formazione della carie. Per ridurre il danno è bene limitare il numero di spuntini tra i pasti, o almeno scegliere cibi nutrienti quali il formaggo, verdure crude, yogurt semplice o frutta.

Altri articoli

Disturbi comuni negli ADULTI

Con il passare dell'età, è essenziale prendersi cura della propria salute dentale. Di seguito, troverai un elenco delle condizioni da tenere d'occhio.

  • Malattie gengivali – Se non segui rigorosamente il tuo regime di igiene orale e salti spazzolamento e uso del filo interdentale, placca batterica e tartaro possono accumularsi sui denti e causare infiammazioni batteriche. Se non trattati, placca e tartaro possono causare danni irreparabili all'osso mascellare e alle strutture ossee che supportano i denti, provocandone un'eventuale perdita.
  • Cancro orale – Secondo il National Institute of Dental and Craniofacial Research, ente governativo americano per la ricerca dentale e craniofacciale, il rischio di cancro orale è più alto negli uomini sopra i 40 anni. Il rischio sale quando vengono consumati prodotti a base di tabacco e bevande alcoliche. Nella maggior parte dei casi, il tumore può essere diagnosticato dal dentista durante un controllo di routine.
  • Rottura delle otturazioni dentali – La vita utile delle otturazioni va dagli otto ai dieci anni. Tuttavia, a volte durano anche 20 anni, se non di più. Quando iniziano a fratturarsi, i residui di cibo e i batteri che si intrappolano al loro interno possono causare carie profonde.