Quando vanno rimossi i denti del giudizio?

 

Jennifer Flach frequentava il terzo anno di università quando i denti del giudizio iniziarono a causarle problemi.

"Gli altri denti avevano iniziato a spostarsi", racconta. "I denti del giudizio stavano spuntando, rovinando così alcuni dei risultati che avevo ottenuto coi trattamenti ortodontici ricevuti durante le superiori".

Nel frattempo suo fratello, di due anni più piccolo e anch'egli all'università, non avvertiva alcun sintomo; tuttavia, il dentista di famiglia disse che anche a lui sarebbero presto spuntati i denti del giudizio.

A entrambi vennero estratti nel giro di pochi giorni; trascorsero la convalescenza insieme durante le vacanze di Pasqua. "È stata una settimana a dir poco impegnativa per i nostri genitori", dice Jennifer.

Patrick Grother aveva 26 anni quando il suo dentista lo informò dell'eventuale estrazione dei denti del giudizio. Il dente inferiore sinistro era parzialmente cresciuto, ma rimaneva coperto da una parte di gengiva. "Il dentista mi disse che potevano incastrarvisi dei residui di cibo, che avrebbero potuto causare infezioni", racconta Patrick.

Il dente del giudizio inferiore sinistro di Patrick venne poi rimosso.

I denti del giudizio non spuntano a tutti: alcuni nascono senza, mentre altri hanno abbastanza spazio in bocca per farli crescere. In molti però, proprio come nel caso di Jennifer e suo fratello, vengono estratti in giovane età e, come accaduto a Patrick, il problema viene sollevato quando i denti non riescono a spuntare completamente.

Nell'eventualità, parte del dente potrebbe rimanere coperto da una sezione gengivale, sotto la quale possono intrappolarsi batteri e residui di cibo, i quali causano gonfiore e un'infezione acuta chiamata pericoronite, in particolare nei denti del giudizio inferiori. La pericoronite e il dolore a essa associato rappresentano la causa più comune che porta all'estrazione dei denti del giudizio.

Esistono anche altri motivi che rendono necessaria la rimozione di questi denti.

In molte persone, non riescono a spuntare perché bloccati dalla struttura ossea della bocca o da altri denti. A volte i denti si inclinano sotto la gengiva; in gergo dentistico, vengono detti "inclusi".

Non sempre causano dolore; infatti, potrebbero non provocarne per anni e, a volte, potremmo anche non accorgerci di averli fino a quando il dentista non li rileva con una radiografia.

Andare regolarmente dal dentista è importante durante l'adolescenza e quando si ha poco più di vent'anni. Grazie a controlli regolari, il dentista potrà monitorare i denti del giudizio con delle radiografie e individuare precocemente eventuali problemi.

Anche se i denti del giudizio non causano dolori o altre complicazioni, potrebbero farlo in futuro. I disturbi più comuni sono carie, infezioni, sovrapposizione dentale o danni ad altri denti. I denti adiacenti a quelli del giudizio sono quelli a più alto rischio di malattie gengivali.

Possono però presentarsi complicazioni di natura più grave; in alcune persone possono svilupparsi delle sacche di materiale liquido, dette cisti, con potenziali danni permanenti a ossa, denti e nervi. In rari casi, possono svilupparsi delle forme tumorali.

Non sempre i denti del giudizio vanno estratti; tuttavia, in caso di potenziali problemi è meglio farseli rimuovere da giovani, ovvero quando le loro radici dentali non sono ancora completamente sviluppate e la struttura ossea circostante è meno densa. Senza contare che nelle persone più giovani la guarigione avviene più rapidamente; con il passare dell'età, infatti, la convalescenza post-operatoria richiederà più tempo.

Copyright © 2002-2013 Aetna, Inc. Tutti i diritti riservati.

 

Altri articoli

Cosa comporta l'estrazione dei DENTI DEL GIUDIZIO

In caso di denti del giudizio incuneati e inclusi (incastrati nell'osso), il chirurgo orale procederà con un'incisione della gengiva ed estrarrà il dente in diverse sezioni per ridurre al minimo la quantità di struttura ossea asportata.

Successivamente all'intervento, si verificano comunemente gonfiore, sensibilità e lividi sul viso. Il dentista o chirurgo orale prescriverà impacchi con ghiaccio e antidolorifici per alleviare il dolore.