Eruttazioni gassose: Cosa sono e quali sono le cause.

Cause del sapore di uova marcio in bocca

La presenza di piccole quantità di gas nello stomaco è del tutto normale, ma le eruttazioni gassose sono solitamente maleodoranti e possono provocare imbarazzo. Nella maggior parte dei casi, esse sono determinate dall'ingestione di aria, ma tra le possibili cause vi è anche il consumo di verdure o altri alimenti contenenti zolfo. Le soluzioni disponibili per contrastare il problema quando diventa insostenibile sono diverse.

Perché si erutta?

I gas presenti nello stomaco e nell'intestino possono derivare dall'ingestione di aria attraverso la bocca o essere prodotti dai batteri durante il processo di digestione degli alimenti. Nella maggior parte dei casi, come riporta l'Istituto Superiore di Sanità, questo accumulo di gas può dipendere da eccessi alimentari, dal fumo o dall'abitudine di masticare gomme. Talvolta, l'eccessiva ingestione di aria può anche essere causata da protesi dentarie inadeguate, mentre il consumo di bevande gassate aumenta la quantità di anidride carbonica nello stomaco, provocando conseguenti episodi di eruttazione.

Eruttazioni gassose

L'odore di uova marce caratteristico delle eruttazioni gassose è dovuto al solfuro di idrogeno, prodotto in seguito all'ingestione di alimenti particolari o a causa di specifiche condizioni o infezioni intestinali. Alcuni ortaggi, infatti, contengono composti sulfurei e i batteri intestinali producono solfuro di idrogeno al fine di consentirne la digestione. Tra i cibi a più alto contenuto di zolfo, l'Istituto Superiore di Sanità cita i broccoli, i cavoletti di Bruxelles, i cavoli e il cavolfiore. Infine, possono essere responsabili della produzione di solfuro di idrogeno nel tratto intestinale anche la birra e i cibi altamente proteici.

All'origine del rilascio di sostanze gastriche maleodoranti nella cavità orale, come precisa la Società Italiana di Patologia e Medicina Orale (SIPMO), possono esservi poi patologie quali il reflusso gastroesofageo: il cibo parzialmente digerito può risalire dallo stomaco all'esofago, causando malessere e spiacevoli eruttazioni.

Può causare eruttazioni maleodoranti anche la giardia o giardiasi. Il parassita, può aggredire il tratto superiore dell'intestino tenue, causando diarrea, disappetenza, perdita di peso ed eruttazioni. La giardiasi è un'infezione seria e qualora se ne riscontrino i sintomi, è bene rivolgersi quanto prima al proprio medico curante.

Rimedi casalinghi

Al fine di contrastare in modo naturale gli episodi di eruttazione, è necessario apportare dei cambiamenti alle proprie abitudini alimentari. In particolare, occorre masticare più lentamente ed evitare il consumo di gomme e caramelle per ridurre la quantità di aria ingerita. Al fine di combattere il problema delle eruttazioni maleodoranti, potrebbe essere utile anche limitare le verdure contenenti zolfo, ma gli effetti variano da persona a persona. Il consiglio è di eliminare un alimento alla volta, per due o tre giorni, e capire così quali possono essere le cause scatenanti. In presenza di una protesi dentaria inadeguata, invece, occorre rivolgersi al proprio dentista di fiducia. Dopo ogni pasto, infine, può essere utile rinfrescare l'alito effettuando dei risciacqui con un collutorio.

Trattamenti medici

Quando le eruttazioni maleodoranti interferiscono con i piaceri della vita o si teme siano il sintomo di una condizione più grave, è bene rivolgersi al proprio medico curante. Oltre a diagnosticare la causa del problema, egli potrà prescrivere farmaci contenenti alfa-galattosidasi o simeticone, per favorire rispettivamente la digestione dei legumi e degli ortaggi e alleviare il gonfiore addominale.

Eruttazioni dall'odore di uova marce possono sopraggiungere in qualsiasi momento, ma il numero degli episodi può essere limitato modificando semplicemente le proprie abitudini alimentari. I gas maleodoranti che si accumulano nello stomaco non devono rovinare la vita a nessuno e se si sospettano cause più gravi, è bene rivolgersi quanto prima al proprio medico curante.

Questo articolo vuole promuovere la comprensione e la conoscenza di argomenti generali relativi alla salute orale. Non è destinato a sostituire la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un professionista. Chiedi sempre il parere del tuo dentista, o di un operatore sanitario qualificato, per qualsiasi domanda tu possa avere riguardante una condizione medica o un trattamento.

Altri articoli

Conseguenze dei DISTURBI GASTROINTESTINALI sulla salute orale

Durante gli episodi di reflusso acido, piccole quantità di succhi gastrici risalgono in bocca e possono danneggiare lo smalto (strato esterno del dente) e la dentina (strato interno situato tra lo smalto e la superficie radicolare), oltre che irritare le pareti dell'esofago.

Disturbi correlati