Come lavarsi i denti

Qual'é il modo corretto per lavarsi i denti?
Per lavarsi i denti in modo corretto occorrono minimo due minuti, mentre molti adulti lo fanno per un lasso di tempo più breve. Per lavare correttamente i denti potete provare a cronometrarvi ed effettuate movimenti delicati, brevi, stando molto attenti alla linea delle gengive, a raggiungere i denti posteriori e le zone intorno alle otturazioni, alle capsule o altre ricostruzioni. Per una corretta pulizia:

  • pulite la superficie esterna dei denti superiori, poi quella dei denti inferiori
  • pulite la superficie interna dei denti superiori, poi quella dei denti inferiori
  • pulite la superficie masticatoria
  • per un alito piu fresco spazzolate anche la lingua
brush1 brush2 brush3

Posizionate lo spazzolino inclinandolo di 45 gradi contro il margine gengivale e spazzolate o ruotate allontanandovi dal margine stesso.

Spazzolate delicatamente l'esterno, l'interno e la superficie di ogni dente con movimenti veloci avanti e indietro.

Spazzolate delicatamente la lingua per rimuovere i batteri e rinfrescare l'alito.

Che tipo di spazzolino dovrei usare?
Spazzolini con la testina piccola sono preferibili poiché possono raggiungere piu facilmente tutte le zone della bocca, inclusi i denti posteriori. Per molti lo spazzolino elettrico e una buona alternativa, puo pulire meglio i denti, soprattutto per coloro che hanno difficolta a lavarsi i denti in profondita o che hanno una limitata destrezza manuale.

Quanto è importante il dentrificio che uso?
È importante utilizzare un dentifricio adatto a voi. Oggi c'è un'ampia gamma di dentrifici studiati per aiutare a prevenire e combattere problemi specifici, incluso carie, disturbi gengivali, tartaro, denti macchiati o sensibili. Chiedi al tuo igienista o dentista quale è il dentifricio piu adatto a te.

Ogni quanto dovrei cambiare lo spazzolino?
Lo spazzolino dovrebbe essere sostituito quando inizia a rovinarsi o comunque ogni tre mesi. Inoltre e molto importante cambiare lo spazzolino una volta passati i sintomi del raffreddore, poiché le setole raccolgono i germi che possono portare ad una reinfezione.

Questo articolo vuole promuovere la comprensione e la conoscenza di argomenti generali relativi alla salute orale. Non è destinato a sostituire la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un professionista. Chiedi sempre il parere del tuo dentista, o di un operatore sanitario qualificato, per qualsiasi domanda tu possa avere riguardante una condizione medica o un trattamento.

Altri articoli

QUADRO GENERALE

Anche se ci laviamo i denti e usiamo il filo interdentale da tanti anni, molti di noi si stupiscono quando scoprono che in realtà non lo fanno nel modo corretto. Ad esempio, non tutti sanno che bisognerebbe lavare i denti per almeno due minuti. La maggior parte delle persone impiega molto meno tempo.

 

Leggi quali sono i modi migliori per prendersi cura di bocca, denti e gengive in quattro semplici passaggi:

  • lavare i denti almeno due volte al giorno con un dentifricio al fluoro per almeno due minuti, meglio se appena svegli e prima di andare a letto;

  • usare il filo interdentale ogni giorno, in particolare prima di coricarsi;

  • ridurre il numero di spuntini giornalieri;

  • andare dal dentista ogni sei mesi per un controllo orale e una pulizia professionale.

Come LAVARSI I DENTI

  1. Inclinare lo spazzolino di 45° rispetto al margine gengivale. Esercitare movimenti brevi avanti e indietro con lo spazzolino su ogni dente.

  2. Spazzolare la superficie interna di tutti i denti con gli stessi movimenti.

  3. Spazzolare la superficie masticatoria di ogni dente.

  4. Con la punta dello spazzolino, lavare la superficie interna dei denti con movimenti avanti e indietro, dal basso verso l'alto e viceversa.

  5. Pulire la lingua per rimuovere i batteri che provocano cattivi odori.

Come usare IL FILO INTERDENTALE

  1. Estrarre circa 45 cm di filo dall'erogatore.

  2. Avvolgere le estremità del filo sul dito indice e medio.

  3. Stringere fermamente il filo intorno a ogni dente creando una forma semicircolare e muoverlo avanti e indietro, dal basso verso l'alto e lungo le superfici laterali dei denti.