Quadro Generale

La terapia canalare è un trattamento mirato a riparare e salvare un dente gravemente danneggiato o infetto, onde evitare di rimuoverlo. La procedura consiste nella rimozione dell'area dentale rovinata (polpa), pulendo e disinfettando la zona, per poi otturarla e sigillarla. Il danneggiamento della polpa avviene spesso a causa di denti incrinati, carie profonde, trattamenti dentali ripetuti o traumi. Il termine "canalare" si riferisce alla pulizia dei canali presenti all'interno della radice dentale (canali radicolari).

Alcuni decenni fa erano trattamenti piuttosto dolorosi, mentre oggi i progressi dell'odontoiatria e l'uso di anestesia locale permettono alla maggior parte dei pazienti di provare dolori lievi, se non nulli.

Per Saperne Di Più

A seconda della situazione, la terapia canalare si svolge in diversi passaggi e durante varie visite dentistiche. Il trattamento si svolge come segue:

  • l'endodontista esamina i denti ed effettua una radiografia, per poi somministrare un anestetico locale sul dente affetto.
  • una diga dentale viene applicata sul dente trattato per isolarlo ed evitare il contatto con la saliva.
  • l'endodontista esegue una pulpectomia, ovvero crea un'apertura sulla parte posteriore del dente (negli incisivi) o sulla corona (nei molari e premolari) per rimuovere la polpa dentaria infetta.
  • successivamente, la camera pulpare e i canali radicolari vengono puliti e modellati per preparare il dente a ricevere l'otturazione.
  • l'endodontista riempie il canale radicolare con della guttaperca.
  • quando il trattamento si svolge in più di un appuntamento, un'otturazione temporanea viene applicata all'apertura della corona per proteggere il dente tra una visita e l'altra. L'otturazione temporanea viene rimossa in modo da poter riempire la camera pulpare e i canali radicolari con della guttaperca, che viene applicata su tutti i canali e sigillata utilizzando del cemento dentale. A volte viene inserita un'asta metallica o di plastica all'interno del canale per offrirgli supporto strutturale. L'ultima fase consiste nell'applicazione di una corona sul dente per ripristinarne la forma e l'aspetto naturali. In caso di dente rotto, prima che la corona venga applicata, potrebbe essere necessario inserirvi una barra per ricostruirlo.

Prepararsi Al Meglio

Molte persone hanno paura che la terapia canalare possa essere un trattamento doloroso. In passato era così, ma ora i progressi fatti nell'anestesia e nelle tecniche chirurgiche rendono l'intensità di questo trattamento simile a quella di un'otturazione. Il dolore è solitamente causato dal dente infetto (prima del trattamento) e la terapia canalare rappresenta la soluzione a questo problema. La polpa dentaria infetta può causare ascessi e distruggere la struttura ossea che circonda il dente.

Con le dovute cure, un dente trattato e ricostruito può durare a vita. La terapia canalare, infatti, gode di un'alta percentuale di successo ed è notevolmente più economica rispetto alla sua alternativa: estrarre il dente e sostituirlo con un ponte o un impianto.

La carie può tuttavia insorgere anche nei denti trattati: perciò, una buona igiene orale e controlli dentistici frequenti sono necessari per prevenire ulteriori problemi.

Per determinare se la terapia è andata a buon fine, il dentista farà un confronto tra le radiografie effettuate prima e dopo il trattamento. Paragonandole, potrà vedere se la struttura ossea è ancora in degrado o se si sta rigenerando.

A volte le terapie canalari non danno i risultati sperati a causa di infezioni che si sviluppano all'interno del dente oppure preesistenti e non completamente debellate. In altri casi, va effettuata un'apicectomia: durante questa procedura, l'infezione e l'apice della radice dentale vengono entrambe rimosse, per poi applicare un'otturazione. Altre volte ancora, verrà consigliata una seconda terapia canalare.

Prodotti in evidenza

Ahi! Una terapia canalare ti ha lasciato coi denti sensibili?

Soffrire di sensibilità dentale non è una bella esperienza; prova uno dei nostri dentifrici per denti sensibili per alleviare il dolore.