Quadro Generale

Con il passare dell'età, alcuni problemi di salute richiedono la nostra piena attenzione, in particolare quelli legati alla salute orale. La dentatura permanente è solo una, perciò è essenziale prendersi cura dei denti nel corso della vita.

Secondo la Washington Dental Service Foundation (WDSF), circa il 75% degli ultrasessantenni ha mantenuto solo parte dei denti originali. Problemi come malattie gengivali gravi, che colpiscono circa il 23% delle persone tra i 65 e i 74 anni, possono provocare la perdita dei denti naturali. Inoltre, una cattiva salute orale aumenta anche i rischi di malattie come disturbi cardiaci e diabete.

Morbo di Alzheimer

Il morbo di Alzheimer è una forma di demenza che provoca perdita delle funzioni cerebrali, con un deterioramento progressivo che colpisce le capacità cognitive, comportamentali e di memoria. I pazienti affetti potrebbero dimenticarsi come si lavano i denti o perché è importante farlo, perciò chi si prende cura di loro dovrà pazientemente aiutarli a curare la loro igiene orale.

Osteoporosi

L'osteoporosi è un disturbo medico che causa una perdita di densità delle ossa, aumentandone i rischi di frattura. Le donne che hanno superato la menopausa sono i soggetti a più alto rischio. Una minore densità ossea può provocare un allentamento dei denti. Secondo i National Institutes of Health (NIH) americani, nelle donne che soffrono di osteoporosi il rischio di perdita dentale è tre volte più alto rispetto al resto della popolazione femminile. Molte persone affette da questa malattia assumono farmaci antiriassorbitivi per prevenire o trattare la condizione. Tuttavia, alcuni di questi medicinali possono raramente causare una grave condizione chiamata osteonecrosi mandibolare, che causa danni all'osso della mandibola.

Per Saperne Di Più

Malattie gengivali, carie dentale e radicolare, sensibilità dentale, diabete e secchezza delle fauci sono solo alcuni dei disturbi che sottolineano l'importanza della salute orale nelle persone più grandi di età. Esaminiamoli nel dettaglio.

Malattie gengivali

Sono gravi disturbi che insorgono quando il tessuto gengivale che circonda i denti si infetta a causa di accumuli di placca su denti e gengive. Il primo stadio consiste nella gengivite, individuabile dalla presenza di rigonfiamenti, arrossamento e sanguinamento sulle gengive. Le malattie gengivali interessano le persone più grandi per vari motivi, tra questi la mancanza di buone abitudini di igiene orale instaurate nel corso della vita, che porta all'accumulo di placca su denti e gengive. Con i dovuti trattamenti (visita dentistica inclusa) sono reversibili.

Carie dentaria o radicolare

Negli adulti, la carie dentaria o radicolare può insorgere a causa della recessione gengivale anche dopo i 55 anni. Quando si avanza con l'età, è importante pulire bene gengive, denti e radici dentali scoperte per rimuovere placca e residui di cibo dalla bocca. L'igienista dentale può procedere con una detartrasi per pulire i denti, l'area in prossimità e sottostante il margine gengivale e le superfici radicolari al fine di rimuovere placca e tartaro e rendere la dentatura lucida e pulita.

Sensibilità dentale

Sarà capitato a tutti di bere un bel bicchiere d'acqua ghiacciata e subito dopo provare un breve stimolo doloroso o un formicolio sui denti. Sono diversi i fattori che causano sensibilità dentale, tra cui lavare i denti troppo vigorosamente con uno spazzolino dalle setole dure, erosione dello smalto e denti fratturati o incrinati. Con un corretto spazzolamento e l'uso di dentifrici desensibilizzanti, come Colgate® Sensitive Pro-Relief™ è possibile ridurre gradualmente la sensibilità dentale.

Secchezza delle fauci

Insorge a causa di una scarsa salivazione, provocata tipicamente da farmaci assunti per trattare altre condizioni che colpiscono maggiormente la popolazione anziana. Il problema principale correlato alla secchezza delle fauci è la carie: dentale o radicolare che sia, può causare la perdita dei denti.

Prepararsi Al Meglio

Essere a più alto rischio di problemi di salute orale dovuti all'invecchiamento non significa doverne necessariamente soffrire. Ecco alcuni consigli utili:

  • continuare ad andare regolarmente dal dentista. È molto importante far controllare denti e gengive, anche se si porta la dentiera;
  • ricordare di lavare i denti due volte al giorno per almeno due minuti con un dentifricio al fluoro;
  • il filo interdentale va passato una volta al giorno, per mantenere gli spazi tra i denti puliti e avere denti e gengive sane;
  • tenere sotto controllo la quantità di zuccheri ingeriti provenienti da caramelle e bibite gassate, fare attenzione agli snack ad alto contenuto di amido e lavare subito i denti dopo aver fatto uno spuntino;
  • non consumare tabacco. Il tabacco, in tutte le sue forme, è stato associato a più alti rischi di cancro della bocca e della gola, per non parlare di disturbi cardiaci e altre gravi malattie;
  • sostituire il dentifricio usato con uno al fluoro oppure integrare il proprio regime di igiene orale con un collutorio al fluoro;
  • chiedere al medico di base se è possibile cambiare i farmaci assunti con medicinali che non rendono la bocca secca e, in caso di risposta negativa, bere molta acqua, masticare gomme senza zucchero ed evitare bevande alcoliche, che tendono a disidratare l'organismo;
  • usare un collutorio antibatterico, in quanto può ridurre gli accumuli di placca se usato insieme a spazzolino e filo interdentale.

Bastano alcune semplici abitudini per mantenere i denti in perfetta forma con l'avanzare dell'età. È inoltre importante andare regolarmente dal proprio dentista per ricevere ulteriori consigli e suggerimenti di igiene orale. Nessun controllo va saltato.

Prodotti In Evidenza

La tua bocca non deve sentire il peso dell'invecchiamento.

Prendersene cura è sempre importantissimo. Prova uno dei nostri prodotti per mantenere il tuo sorriso sano a qualunque età.