La salute orale e la salute generale delle donne

Esiste un collegamento tra la salute orale e la salute generale dell’organismo?
Il Surgeon General's Report on Oral Health stabilisce che una buona salute orale è parte integrante di una buona salute complessiva dei pazienti. In particolare per le donne, sempre più ricerche correlano le malattie gengivali a una serie di problemi di salute. Poiché i disturbi gengivali sono infezioni batteriche, si possono diffondere nell’organismo attraverso il circolo ematico e provocare altre complicazioni:

  • Disturbi cardiaci: i soggetti affetti da malattie gengivali potrebbero essere più a rischio di disturbi cardiaci e circa al doppio del rischio di un attacco cardiaco fatale. I disturbi cardiaci sono la principale causa di morte nella popolazione femminile americana.1
  • Ictus: uno studio ha scoperto una correlazione occasionale fra infezioni orali e ictus.2
  • Diabete: le persone affette da diabete sono più soggette alle malattie gengivali, che possono a loro volta complicare il controllo dei livelli glicemici. Le malattie gengivali possono rappresentare inoltre un fattore di rischio per il diabete, anche in individui sani.3
  • Problemi respiratori: i batteri che proliferano nel cavo orale potrebbero viaggiano lungo i polmoni provocando disturbi respiratori come la polmonite, specialmente in persone affette da malattie gengivali.4
  • Gravidanza: le donne in gravidanza con malattie gengivali possono essere più predisposte a mettere al mondo un bambino sottopeso o prematuro. I disturbi gengivali possono inoltre scatenare un alto livello di fluidi biologici che causano il travaglio4

Poiché i disturbi gengivali di solito non sono dolorosi, molte donne capiscono di esserne affette soltanto quando hanno raggiunto uno stadio avanzato. Per prevenire i disturbi gengivali è fondamentale un’accurata igiene orale: spazzolare i denti e passare il filo interdentale ogni giorno, sottoponendosi anche a regolari controlli dentistici.

Come variano durante la vita le esigenze di salute orale?
I cambiamenti dei livelli ormonali femminili durante la pubertà, le mestruazioni, la gravidanza e la menopausa sono tutti fattori che possono influenzare la salute orale della donna. In queste fasi della vita, le donne devono porre particolare attenzione alla propria salute orale per evitare possibili disturbi gengivali.

Altre informazioni importanti:

  • Mestruazioni: prima delle mestruazioni, alcune donne presentano gengive gonfie e sanguinanti, mentre altre sviluppano herpes sulle labbra o stomatiti. Tali sintomi scompaiono in genere all'inizio delle mestruazioni.
  • Contraccettivi orali: le gengive infiammate sono uno dei frequenti effetti collaterali dei contraccettivi orali.
  • Gravidanza: studi dimostrano che molte donne in gravidanza sviluppano gengiviti (la placca si accumula a livello del bordo gengivale e irrita le gengive). Tra i sintomi ricordiamo gengive arrossate, infiammate e sanguinanti. L'igiene orale durante la gravidanza è particolarmente importante.
  • Menopausa: in questa fase della loro vita, le donne possono manifestare gengive arrossate o infiammate, dolore o fastidi nel cavo orale, bruciori, gusto alterato e secchezza delle fauci.

Osteoporosi: diversi studi suggeriscono un collegamento tra l'osteoporosi e la perdita dell'osso mandibolare, suggerendo una conseguente perdita di denti dovuta alla ridotta densità dell'osso che li sostiene. In combinazione con le malattie gengivali, l'osteoporosi velocizza il processo di perdita dell'osso intorno dai denti.

11National Women's Health Resource Center, Febbraio 2000.
22The American Academy of Periodontology, 5 giugno 2000.
33The American Academy of Periodontology, 17 gennaio 2001.
44The American Academy of Periodontology, 15 maggio 2000.

Altri articoli

Disturbi comuni negli ADULTI

Con il passare dell'età, è essenziale prendersi cura della propria salute dentale. Di seguito, troverai un elenco delle condizioni da tenere d'occhio.

  • Malattie gengivali – Se non segui rigorosamente il tuo regime di igiene orale e salti spazzolamento e uso del filo interdentale, placca batterica e tartaro possono accumularsi sui denti e causare infiammazioni batteriche. Se non trattati, placca e tartaro possono causare danni irreparabili all'osso mascellare e alle strutture ossee che supportano i denti, provocandone un'eventuale perdita.
  • Cancro orale – Secondo il National Institute of Dental and Craniofacial Research, ente governativo americano per la ricerca dentale e craniofacciale, il rischio di cancro orale è più alto negli uomini sopra i 40 anni. Il rischio sale quando vengono consumati prodotti a base di tabacco e bevande alcoliche. Nella maggior parte dei casi, il tumore può essere diagnosticato dal dentista durante un controllo di routine.
  • Rottura delle otturazioni dentali – La vita utile delle otturazioni va dagli otto ai dieci anni. Tuttavia, a volte durano anche 20 anni, se non di più. Quando iniziano a fratturarsi, i residui di cibo e i batteri che si intrappolano al loro interno possono causare carie profonde.