Bonding dentale

Quadro Generale

Il bonding consiste nell'applicazione di una resina composita (in plastica) dello stesso colore dei denti che aiuta a riparare denti cariati, scheggiati e decolorati, oppure a farli sembrare più lunghi; è anche un'opzione alternativa alle otturazioni in amalgama. Il bonding può essere effettuato in una sola visita dentistica.

Benefici

Il bonding è uno tra i trattamenti di odontoiatria cosmetica più semplici e meno costosi. La resina composita utilizzata in questa procedura viene sagomata e lucidata in base alle caratteristiche dei denti circostanti. Spesso il bonding viene effettuato per motivi estetici al fine di migliorare l'aspetto di denti decolorati o scheggiati. È una tecnica impiegata anche per chiudere gli spazi interdentali, far sembrare i denti più lunghi o cambiarne forma e colore.

A volte il bonding rappresenta un'alternativa alle otturazioni o per proteggere parte di una radice dentale rimasta scoperta a causa di recessione gengivale.

Pulizia

Tè, caffè, fumo di sigaretta e altre sostanze possono macchiare la resina utilizzata per il bonding. Per prevenire o ridurre al minimo la formazione di macchie, questi tipi di cibi e bevande vanno evitati durante le 48 ore che seguono una procedura in cui è stata applicata della resina composita. Inoltre, bisogna spazzolare con costanza i denti e farli pulire ogni sei mesi da un igienista dentale.

Trattamenti

Il primo passo consiste nel fissare un appuntamento dal dentista per discutere riguardo agli obiettivi da raggiungere con il trattamento. Con l'aiuto di una scala cromatica, il dentista selezionerà il colore che più si avvicina a quello del dente o dei denti da trattare per la resina composita.

Una volta scelta la gradazione, effettuerà delle lievi incisioni sulla superficie del dente per irruvidirlo, rivestendolo successivamente con un liquido trattante che favorisce l'adesione del materiale.

Quando il dente è pronto, il dentista applicherà la resina del colore adatto e dalla consistenza simile a quella del mastice. Dopodiché, il materiale viene sagomato e levigato fino a quando non raggiunge la forma desiderata. Successivamente, una luce o un laser a raggi ultravioletti lo induriranno,

così il dentista potrà procedere con un'ulteriore modellazione; il materiale verrà poi lucidato per permettergli di assumere la stessa luminosità del resto della superficie dentale.

La procedura solitamente impiega tra i 30 minuti e un'ora di tempo. In caso di trattamenti che riguardano più denti, potrebbero essere necessari più tempo o diversi appuntamenti.

Mantieni il tuo sorriso luminoso!

Il bonding può darti un sorriso migliore, ma i risultati ottenuti vanno salvaguardati lavando i denti regolarmente. Prova uno dei nostri dentifrici per tenere al riparo il tuo sorriso.