La vita prima e dopo l'apparecchio odontoiatrico: quali risultati aspettarsi una volta tolto

Oggigiorno, vediamo sempre più persone adulte con l'apparecchio ai denti. Portarlo da grandi implica procedure simili a quelle effettuate nei bambini, sia per metterlo che per toglierlo. Di seguito presentiamo alcune informazioni sui risultati che si possono ottenere una volta tolto.

Rimozione dell'apparecchio

Durante ogni visita, l'ortodontista controllerà la posizione dei denti per decidere quando il trattamento sarà giunto a termine. La procedura di rimozione dell'apparecchio è normalmente indolore e non necessita di particolari preparazioni. Sarà piacevole sentire meno pressione esercitata sui denti una volta tolto.

Apparecchi di contenzione

Quando i denti sono liberi dall'apparecchio, viene subito voglia di festeggiare facendo una foto per confrontare come erano prima e dopo essere stati raddrizzati. Il trattamento però non è da considerarsi concluso: bisogna ricordarsi di indossare l'apparecchio di contenzione. L'ortodontista ne fornirà uno per impedire ai denti di spostarsi dopo aver tolto l'apparecchio. Potrà essere mobile oppure fisso, posizionato in un'area della bocca non immediatamente visibile. Gli apparecchi di contenzione vengono personalizzati di paziente in paziente per farli adattare completamente alla bocca. È facile prendersene cura: basta spazzolarli regolarmente con un dentifricio al fluoro ogni giorno.

Sciacqui orali

Fare degli sciacqui con una soluzione a base di fluoro aiuta a rafforzare smalto e denti e a prevenire la carie. Ricordati di farli due volte al giorno come parte del tuo regime di igiene orale.

Sbiancamento dentale

È molto comprensibile desiderare un sorriso bianco una volta che i denti sono stati raddrizzati. Lo sbiancamento può essere effettuato sia presso lo studio dentistico che a casa. Nel primo caso, bisognerà fissare un appuntamento col dentista. Il trattamento sbiancante prevede l'applicazione di un gel a base di perossido d'idrogeno sulla superficie dentale. I tessuti gengivali verranno ricoperti da un gel protettivo per evitare il contatto con quello sbiancante. Il dentista punterà una particolare luce sui denti per accelerarne l'effetto sbiancante. Sarà necessario un solo appuntamento, costituito da tre sessioni di 15 minuti.

Se invece si preferisce sbiancare i denti a casa propria, va usato un dentifricio contenente perossido di idrogeno, sostanza che rimuove le macchie e rende i denti più bianchi. Usa regolarmente un dentifricio sbiancante come Colgate® Max White® per ottenere un sorriso più luminoso.

La parte migliore di indossare l'apparecchio è proprio il momento in cui lo si toglie. Ascolta i consigli del tuo ortodontista e segui bene le sue istruzioni: i tuoi nuovi denti sono un investimento da salvaguardare che ti permetterà di sfoggiare un sorriso perfetto per tutta la vita.

Altri articoli

Preziosi consigli di igiene orale per i TRATTAMENTI ORTODONTICI NEGLI ADULTI

  • Uso del filo interdentale – È importante imparare a utilizzarlo regolarmente nel corso di un trattamento ortodontico. Igienisti dentali e ortodontisti spesso consigliano spazzolini interdentali o aghi passa-filo per raggiungere più facilmente gli spazi tra i denti.
  • Spazzolamento – Dentifrici al fluoro e spazzolini dalle setole morbide sono l'ideale per pulire i denti se porti l'apparecchio. Inizia a lavare i denti inclinando lo spazzolino di 45° rispetto al margine gengivale, effettuando piccoli movimenti circolari. Dopodiché, posizionalo sulla parte superiore di una piastrina e inclinalo verso il basso, spazzolandole una a una. Per finire, spazzola la parte inferiore delle piastrine e il filo metallico rivolgendo lo spazzolino verso l'alto.
  • Collutori al fluoro – Dopo aver spazzolato i denti e usato il filo, sciacqua la bocca con un collutorio al fluoro per prevenire la carie e la formazione di macchie bianche.
  • Paradenti – Indossane uno se pratichi attività sportive: ti aiuterà a proteggere guance e labbra da gravi lesioni e a prevenire danni ad apparecchi o altri strumenti ortodontici in caso di cadute o colpi al viso.