Che cosa può significare avere mal di gola e dolore alla lingua?

Che cosa può significare avere mal di gola e dolore alla lingua?

Avere mal di gola è fastidioso e spiacevole, e lo è ancora di più quando è accompagnato da un dolore alla lingua. La combinazione di mal di gola e dolore alla lingua è un sintomo piuttosto comune in alcune patologie, ma la diagnosi dipende da altri segni e sintomi presenti.

Le cause del dolore alla gola e alla lingua

Tra le cause comuni del dolore alla gola e alla lingua, troviamo le ulcere della bocca. Che dipendano da afte o stomatiti, lesioni provocate da alimenti dai bordi taglienti o infezioni batteriche, le ulcere possono trovarsi su tutti i tessuti molli presenti nella bocca, inclusi i tessuti della lingua, della superficie interna delle guance e delle gengive attorno ai denti. Tuttavia, tra le altre cause comuni del dolore alla gola e alla lingua non sono da escludere patologie come la candidosi orale, il mughetto o la sindrome della bocca urente.

Segni e sintomi

I pazienti che soffrono di queste condizioni generalmente mostrano alcuni dei seguenti segni, se non tutti:

  •  Piccole macchie rosse o bianche sulla lingua e sulla gola, o lingua bianca
  • Vescicole contenenti liquido
  • Gola dolorante e gonfia
  • Dolore e difficoltà nella deglutizione
  • Gonfiore alla lingua
  • Sensibilità agli alimenti caldi

Inoltre, oltre all’irritazione del cavo orale, è possibile manifestare febbre, brividi o sudorazione eccessiva.

Opzioni terapeutiche

Il primo passo per determinare le cause del mal di gola e del dolore alla lingua consiste nell’individuare (e neutralizzare) ciò che provoca dolore. È bene smettere di fumare, migliorare la propria salute orale spazzolando i denti dopo ogni pasto e sciacquare quotidianamente la bocca con un collutorio. Se ne consiglia uno che rilasci bollicine, progettato appositamente per detergere e alleviare ulcere e altre irritazioni del cavo orale. Se il mal di gola e il dolore alla lingua sono effettivamente legati all’igiene orale, con questo metodo si dovrebbe eliminare la causa e promuovere una guarigione a lungo termine. Naturalmente nel frattempo è possibile ricorrere anche a farmaci da banco, come pastiglie e ibuprofene per ridurre l'eventuale gonfiore.

Quando consultare un medico

La maggior parte dei fastidi e delle irritazioni alla bocca sparisce entro 14 giorni. Tuttavia, se il dolore alla lingua e alla gola ritorna, o se perdura per un tempo maggiore senza dare segni di miglioramento, si consiglia di consultare il proprio medico. In alternativa, qualora il mal di gola sia eccezionalmente grave, o sia accompagnato da febbre alta, secondo l’Istituto Clinico Humanitas ciò potrebbe indicare un’infezione batterica, che richiede una terapia antibiotica. Al paziente potrebbero anche essere prescritti trattamenti più completi per la tonsillite, le ghiandole ingrossate o una patologia tiroidea.

È bene ricordare che anche i tumori della testa e del collo possono provocare sintomi quali il dolore alla gola e alla lingua, ma in questi casi spesso i sintomi persistono per diverse settimane nonostante la terapia. Il dolore potrebbe essere accompagnato da tosse, problemi respiratori, dolore alle orecchie o perdita imprevista di peso, come illustrato nel sito web della Make Sense Campaign.

Con un’adeguata salute dentale e una buona routine per la salute orale, tuttavia, è possibile proteggere denti e lingua da problemi di salute di base e gestire immediatamente le eventuali problematiche che dovessero emergere.

Questo articolo vuole promuovere la comprensione e la conoscenza di argomenti generali relativi alla salute orale. Non è destinato a sostituire la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un professionista. Chiedi sempre il parere del tuo dentista, o di un operatore sanitario qualificato, per qualsiasi domanda tu possa avere riguardante una condizione medica o un trattamento.

Altri articoli

SORCHIE DI BOCCA e INFEZIONI

Definizione

Esistono molti tipi di vesciche che possono insorgere nel cavo orale. Alcune saranno dolorose, altre brutte da vedere e altre ancora saranno segno di un problema più grave. Se una vescica dovesse persistere per più di 10 giorni, rivolgiti al tuo dentista. In caso dovessi sospettare la presenza di infezioni, chiedigli consiglio il prima possibile per eliminare eventuali complicazioni.

Segni e sintomi

Di seguito elencheremo alcuni tra i disturbi dei tessuti molli più comuni e alcuni consigli da parte dell'American Dental Association (Associazione Dentistica Americana) su come occuparsene.

  • Candidosi – Conosciuta anche come "mughetto", è un'infezione fungina che insorge nella bocca o in gola a causa di una proliferazione eccessiva di lieviti. I sintomi includono macchie bianche all'interno della bocca e sulla lingua, mal di gola e difficoltà nella deglutizione.
  • Afte – Piccole lesioni con nucleo centrale bianco o giallo e rosse sui bordi. Possono spuntare su bocca, lingua, aree interne delle guance, labbra, margine gengivale e gola e non sono contagiose.
  • Herpes – Vesciche che si manifestano come accumulo di bolle rosse e protuberanti sulla parte esterna della bocca, normalmente attorno alle labbra; possono svilupparsi anche sotto il naso o sul mento. Sono altamente contagiose.
  • Ascesso dentale – Insorge quando un'infezione batterica colpisce i nervi dentali. I sintomi includono mal di testa forte e doloroso, sensibilità a bevande e cibi caldi e freddi, febbre e linfonodi ingrossati.

Disturbi correlati