Che cos'è il dentifricio al carbone?

Che cos'è il dentifricio al carbone?

Perché un dentifricio al carbone?

L'uso del carbone come metodo per pulire i denti non è una novità. Gli antichi romani si spazzolavano i denti con diversi materiali, dal carbone alla corteccia degli alberi, e questa polvere nera si trova anche nella ricetta di un dentifricio riportata in un manuale domestico inglese del XIX secolo.

Secondo un articolo pubblicato nel Journal of the American Dental Association (JADA) e citato nel sito web Dottoremaeveroche, a cura della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, nell'ultimo decennio si è assistito al ritorno dei dentifrici a base di carbone attivo, che si dice abbiano proprietà sbiancanti, antibatteriche, antivirali, antifungine e rinfrescanti dell'alito.

Questo articolo vuole promuovere la comprensione e la conoscenza di argomenti generali relativi alla salute orale. Non è destinato a sostituire la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un professionista. Chiedi sempre il parere del tuo dentista, o di un operatore sanitario qualificato, per qualsiasi domanda tu possa avere riguardante una condizione medica o un trattamento.

Altri articoli

Scelta di collutori e prodotti per sciacqui

I normali collutori sono diversi da quelli al fluoro; questi due tipi presentano alcune differenze.

  • Collutori antibatterici – Sono più efficaci di quelli al fluoro nel controllo della placca e rinfrescano l'alito.
  • Collutori al fluoro – Ricoprono i denti di fluoro per rafforzarli e prevenire la carie, oltre che per rendere l'alito fresco.