Dieta: i sette alimenti d’oro per denti più sani

Dieta: i sette alimenti d’oro per denti più sani

Quando si parla di denti, si può veramente dire che ognuno è ciò che mangia. I cibi zuccherati, come le caramelle o le bevande gassate, hanno un ruolo determinante nella comparsa della carie. A tal proposito, il Ministero della Salute ricorda che la dieta, definita come l’insieme di cibi e bevande consumate abitualmente da un soggetto, ha un effetto diretto sulla salute orale. Di seguito una lista di alimenti per denti sani, che possono contribuire a migliorare l’alimentazione e la salute orale.

Formaggio

Chi ama il formaggio, d’ora in poi avrà un’altra buona ragione per consumare questo gustoso alimento. Come riporta L’Osservatorio per la dieta mediterranea, infatti, i formaggi contengono calcio e fosfato che sono utili per la salute dei denti e aiutano a riequilibrare il pH del cavo orale, neutralizzando gli acidi della bocca. Inoltre, si ritiene che la masticazione di un pezzo di formaggio possa incrementare la produzione di saliva. Il formaggio, infine, contiene calcio e proteine, elementi nutritivi che rinforzano lo smalto dentale.

Yogurt

Anche lo yogurt è ricco di calcio e proteine; proprio come i formaggi, è uno degli alimenti che contribuiscono a mantenere i denti forti e sani. I probiotici o batteri buoni in esso contenuti, infatti, contrastano l’azione dei batteri responsabili della carie, favorendo così la salute delle gengive. Se si desidera aumentare il consumo di yogurt, è importante però scegliere sempre prodotti al naturale e privi di zuccheri aggiunti.

Verdure a foglia verde

Le verdure a foglia verde sono un alimento fondamentale per qualsiasi dieta sana. Ricche di vitamine e minerali, hanno un apporto calorico molto basso e nel caso specifico dei cavoli verdi e degli spinaci, possono avere effetti benefici anche sulla salute orale, in quanto l’elevata quantità di calcio in esse contenuta contribuisce a rafforzare lo smalto dei denti. Le verdure a foglia verde sono anche ricche di acido folico, vitamina del gruppo B dai numerosi benefici per la salute, inclusa la cura dei disturbi gengivali nelle donne in gravidanza. Se risulta difficile introdurre le verdure a foglia verde nella propria alimentazione, si consiglia di aggiungere una manciata di foglioline di spinaci crudi all'insalata o qualche striscia di cavolo verde sulla pizza. In alternativa, è possibile arricchire con qualche foglia verde anche frullati e centrifugati.

Mele

Il Ministero della Salute consiglia di evitare o limitare il consumo di alimenti zuccherati, salvo alcune eccezioni. La frutta, come ad esempio le mele, contiene zuccheri, ma anche quantità importanti di fibre e di acqua. Quando si mangia una mela, la produzione di saliva in bocca aumenta, favorendo così l’eliminazione di batteri e residui di cibo. La consistenza fibrosa della frutta, inoltre, stimola le gengive. Mangiare una mela non è come spazzolare i denti usando un dentifricio al fluoro, ma può essere utile in attesa di avere a disposizione l’occorrente per farlo. Intera o a pezzi, una mela al termine dei pasti è un ottimo alleato per pulire la bocca.

Carote

Le carote, come le mele, sono croccanti e ricche di fibre. Consumare una manciata di carote crude a fine pasto permette di aumentare la produzione di saliva in bocca, riducendo il rischio di carie. Oltre a essere ricche di fibre, le carote sono anche una fonte importante di vitamina A: per questo, si consiglia di aggiungere le carote crude all’insalata o di consumare da sole quelle più tenere.

Sedano

Il sedano è spesso ritenuto insipido, acquoso e pieno di fastidiosi filamenti. Tuttavia, proprio come le carote e le mele, può essere considerato come una sorta di spazzolino naturale, utile per eliminare residui di cibo e batteri eventualmente presenti sui denti. Il sedano è anche una fonte importante di vitamine del gruppo A e C, due antiossidanti che migliorano lo stato di salute generale delle gengive. Per un piatto più gustoso, si può aggiungere al sedano del formaggio cremoso.

Mandorle

Ricche di calcio e proteine e povere di zuccheri, le mandorle sono un vero toccasana per la salute dei denti. Una tazzina di mandorle a pranzo o una manciata aggiunta all’insalata o alle verdure stufate della cena è l'ideale per denti più sani.

Oltre a includere nella dieta verdure a foglia verde, latticini e verdure o frutti ricchi di fibre, occorre prestare attenzione anche alle bevande. Priva di calorie e zuccheri, l’acqua è sempre la scelta migliore, soprattutto rispetto a succhi e bevande gassate.

Adottare un'alimentazione sana è fondamentale per avere un sorriso smagliante.

Questo articolo vuole promuovere la comprensione e la conoscenza di argomenti generali relativi alla salute orale. Non è destinato a sostituire la consulenza, la diagnosi o il trattamento di un professionista. Chiedi sempre il parere del tuo dentista, o di un operatore sanitario qualificato, per qualsiasi domanda tu possa avere riguardante una condizione medica o un trattamento.

Altri articoli

Consigli per una sana alimentazione

  • Gli alimenti ad alto contenuto di zuccheri rappresentano una causa comune di carie. Consumarli solo in occasioni particolari anziché ogni giorno aiuterà a proteggere i denti.

  • Per mantenere la propria dieta equilibrata, vanno consumati cibi variegati appartenenti a tutti i cinque principali gruppi alimentari.

  • Quando arriva il momento dello spuntino, è meglio scegliere alimenti nutrienti come formaggio, verdure crude, yogurt magro o frutta.