Dolore dopo un'estrazione dentale: tre consigli per aiutare i bambini a lavare i denti regolarmente

Quando un dente da latte non cade da solo, è necessario estrarlo. Normalmente, va rimosso quando il dente permanente sta già crescendo. Anche se in alcuni casi l'estrazione non richiede particolari sforzi, la procedura può rendere l'alveolo del dente sensibile e dolorante per alcuni giorni e il dolore causato potrebbe portare i bambini a rifiutarsi di lavare i denti. È però importante incoraggiarli o, se necessario, dare loro una mano a lavare le altre aree della bocca non affette, anche in presenza di dolori. Seguendo i tre consigli presentati di seguito, potrai aiutare tuo figlio a spazzolare i denti dopo un'estrazione dentale.

Segui le istruzioni date dal dentista

Uno dei migliori modi per far guarire i bambini dal dolore causato da un'estrazione dentale è seguire alla lettera le istruzioni date dal proprio dentista. Potrebbe indicare restrizioni all'alimentazione del piccolo per le prime 24 ore dopo la procedura, ad esempio sconsigliando cibi caldi per alcune ore fino a quando non svanisce l'effetto dell'anestesia, oppure raccomandando solo cibi morbidi per il primo giorno. Dopo il trattamento, l'area in cui avviene l'estrazione non viene solitamente spazzolata per quattro o cinque giorni, perciò il dentista può consigliare degli sciacqui con acqua salata calda per alcuni giorni per favorirne la guarigione e mantenerla pulita. Tali istruzioni vengono appositamente indicate per una corretta guarigione e per evitare infezioni.

I piccoli vanno incoraggiati

Se il dolore provato porta il bambino a rifiutarsi di lavare i denti, puoi esortarlo nei seguenti modi:

  • congratulati per il coraggio mostrato dal dentista e digli che il dente grande che sta per spuntare è contento di avere spazio a sufficienza e che quindi bisogna prendersene cura;

  • fagli lavare le altre aree della bocca un poco alla volta. In caso di dolori intensi, interrompere lo spazzolamento con delle pause e riprendere;

  • offri una piccola ricompensa per aver lavato i denti dopo l'estrazione. Puoi anche usare una tabella con degli adesivi e dargli un premio ogni dieci adesivi ottenuti.



Non gettare la spugna

La sensibilità causata dall'estrazione svanirà nel giro di pochi giorni. In caso contrario, rivolgiti al tuo dentista o controlla la cavità per un'eventuale presenza di infezioni. Fai del tuo meglio per spingere tuo figlio a lavare i denti; se gli dovesse risultare difficile, dagli una mano e spazzolarli al meglio che può e assicurati che faccia degli sciacqui con acqua (o acqua salata, se così indicato) per mantenere pulita l'area della bocca trattata.

 

Altri articoli

Consigli per la gestione del dolore a seguito di un'ESTRAZIONE DENTALE

Di seguito, alcuni consigli per cercare di ridurre al minimo i fastidi provati e accelerare il processo di guarigione:

  • usare impacchi di ghiaccio sul viso per ridurne il gonfiore per 20 minuti, con 20 successivi minuti di pausa;

  • consumare alimenti morbidi e tiepidi per alcuni giorni;

  • passate 24 ore dall'intervento, sciacquare la bocca con dell'acqua calda salata. Basterà una tazza di acqua con mezzo cucchiaino di sale all'interno;

  • non fumare, usare cannucce o sputare dopo l'intervento, in quanto il coagulo di sangue creatosi nello spazio prima occupato dal dente potrebbe cadere.