Quattro metodi per mantenere una buona igiene orale con l'avanzare dell'età

468776761

Seguire delle buone abitudini di igiene orale e dentale è importante a qualunque età. Tuttavia, con l'invecchiamento potremmo chiederci se sia necessario apportare delle piccole modifiche al nostro regime di igiene orale o se alcuni cambiamenti avvenuti nel corso della nostra vita abbiano avuto conseguenze anche sulla nostra bocca. Non importa se abbiamo ancora tutti denti naturali o se indossiamo dentiere, parziali o totali che siano: una cura attenta della bocca è essenziale per gli adulti e gli anziani tanto quanto lo è per i bambini.

Il fluoro ricopre ancora un ruolo importante

Il fluoro non fa bene solo ai bambini; la protezione della superficie dentale e l'eliminazione della carie è importante anche per chi ha più di 50 anni. Usa un dentifricio al fluoro per lavare i denti due volte al giorno. Se le carie causano preoccupazioni o in caso se ne abbia sofferto con l'avanzare dell'età, il dentista potrebbe raccomandare un trattamento al fluoro da effettuare in studio per proteggere ulteriormente i denti.

Attenzione alla secchezza delle fauci

Invecchiare non causa automaticamente bocca secca; tuttavia, alcuni fattori dell'invecchiamento, come l'uso più frequente di farmaci e la presenza di disturbi cronici, possono aumentare il rischio di secchezza delle fauci, insieme a quello di carie.

In questi casi, esistono dei modi per migliorare la propria igiene orale e ridurre i sintomi riscontrati. Ad esempio, usa gomme da masticare senza zucchero e collutori o spray idratanti per stimolare la salivazione. Un'alternativa consiste in sostituti artificiali della saliva, spesso disponibili in farmacia senza bisogno di ricetta medica.

Se la secchezza è causata da particolari farmaci assunti, puoi consultare il tuo medico di base o dentista, che potrà cambiare la dose dei medicinali o consigliarne di nuovi per alleviare particolari sintomi.

Prendersi cura della propria dentiera

Bisogna prendersi cura delle protesi dentarie indossate come si farebbe con dei denti naturali. È importante utilizzare un dentifricio appositamente ideato per dentiere e ricordarsi di pulire la protesi ogni giorno. Anche gengive e lingua vanno pulite, possibilmente con uno spazzolino morbido, per rimuovere batteri e residui di cibo dalla bocca. Chi porta dentiere parziali non deve dimenticarsi di pulire gli spazi tra gli impianti dentali prima di indossarle. Il dentista può fornire apposite istruzioni per prendersi cura della propria protesi dentaria e far sì che duri il più a lungo possibile.

Non trascurare le malattie gengivali

Sia con denti naturali o protesi, i disturbi gengivali rimangono un grande problema per gli anziani. Secondo una ricerca pubblicata dal Journal of Dental Research, nel biennio 2009-2010 circa il 64% della popolazione sopra i 65 anni di età ha sofferto di parodontite grave o moderata. Anche se diffuse, le malattie gengivali non devono rappresentare una fase obbligatoria dell'invecchiamento. Basterà seguire un buon regime di igiene dentale e andare regolarmente dal proprio dentista per aiutare a prevenirle e trattarle rapidamente.

Un sorriso smagliante è bello a qualunque età. Una buona igiene orale, visite regolari dal dentista e modifiche al regime seguito in base ai cambiamenti del proprio corpo potranno esserci d'aiuto per avere un sorriso sano per tutta la vita.

 

Altri articoli

Disturbi comuni negli ADULTI DAI 55 ANNI IN SU

  • Malattie gengivali – Sono gravi disturbi che insorgono quando il tessuto gengivale che circonda i denti si infetta a causa di accumuli di placca su denti e gengive. Il primo stadio consiste nella gengivite, individuabile dalla presenza di rigonfiamenti, arrossamento e sanguinamento delle gengive. Le malattie gengivali interessano le persone più grandi per vari motivi, tra questi la mancanza di buone abitudini di igiene orale instaurate nel corso della vita, che porta all'accumulo di placca su denti e gengive.
  • Carie dentaria o radicolare – Negli adulti, la carie dentaria o radicolare può insorgere a causa della recessione gengivale anche dopo i 55 anni. Quando si avanza con l'età, è importante pulire bene gengive, denti e radici dentali scoperte per rimuovere placca e residui di cibo dalla bocca.
  • Sensibilità dentale – Sarà capitato a tutti di bere un bel bicchiere d'acqua ghiacciata e subito dopo provare un breve stimolo doloroso o un formicolio sui denti. Sono diversi i fattori che causano sensibilità dentale, tra cui lavare i denti troppo vigorosamente con uno spazzolino dalle setole dure, erosione dello smalto e denti fratturati o incrinati.

Argomenti correlati alla SALUTE ORALE DAI 55 ANNI IN SU